Video Clip del Documentario “Spadò, il poeta della danza” dei registi Riccardo De Angelis e Romeo Marconi 2018

“Nel 1924 lavorava al Vittoriale Alberto Spadolini, figura eclettica del Novecento italiano, da poco riscoperto. Pittore, danzatore, scenografo e attore, aveva diciassette anni e conobbe d’Annunzio come addetto alle decorazioni di scena del primo teatro all’aperto organizzato dal Poeta. Nel corso di una passeggiata nel parco con Gabriele, che lo intratteneva descrivendogli lo splendore delle statue greche, Spadolini avrebbe ricevuto l’ordine di spogliarsi. Alla replica: ‘Ma … i giardinieri …’, Gabriele avrebbe risposto: ‘I giardinieri non vedranno quello che io vedo, io solo conto. Guardami in faccia. Il peccato è guardare se ci guardano, poiché in questo caso tu ti associ alla bassezza degli altri. Alza le braccia … che bellezza!!!”

Giordano Bruno Guerri